Albertus Robertus Johannes Casimirus ‘Bert’

Prima Generazione

(italiano)


Io, Alberto [vedi le fotografie], il quinto di sette figli: nacqui sotto il segno di Gemelli e fui battezzato coi nomi Roberto Giovanni ; a conto del alcolismo della madre passai i primi due anni di vita in un’orfanotrofio finche non fui addottato da coniugi lituani, anch’essi alcolizzati, i quali mi imposero il nome Alberto Casimiro ;

·         il 10 maggio 1970 fui cresimato;

·         nel 1971 entrai nel monastero di Nostra Signora della Strada;

·         nel 1973 entrai nel Pontificio Collegio di san Casimiro a Roma;

·         nel dicembre del 1977 nella chiesa di san Pancrazio fui ordinato diacono;

·         il 13 maggio 1978 nella chiesa dei santi Protomartiri Romani fui ordinato sacerdote da Mario Cardinale Nasalli-Rocca di Corneliano;

·         il 31 maggio 1979 mi laureai alla Pontificia Universita Lateranense a Roma;

·         lavoravo in parocchie ; celebravo la messa quotidiana in conventi e nella Basilica patriarcale di S. Maria Maggiore ; 

·         nel febbraio del 1982 cominciai a lavorare all Academia Lituana Cattolica delle Scienze a Roma ;

·         nel novembre 1982 fui assunto dalla Radio Vaticana, dopo di che lavoravo anche presso le Catacombe di san Sebastiano;

·         ad un certo momento, deluso ed amareggiato dalla distruzione continua e sistematica del Rito romana tradizionale e della Fede cattolica ortodossa verificatasi dopo il Concilio Vaticano Secondo *, ripugnato dalla sostituzione della religione con i culto della persona del papa e con il moralismo, sentendomi solo per la mancanza di confratelli, e frustrato, non potendo celebrare la messa come si deve, smisi di esercitare pubblicamente il sacerdozio (ma continuavo a celebrare qualche volta in privato secondo il rito antico);

·         dopo aver lavorato diversi anni presso unorganizzazione internazionale, nel 1995, a causa di problemi di vista, fui costretto a lasciare limpiego ed a trasferirmi da Roma a Vilnius; 

·         il 15 aprile 1996 smisi di bere;

·         il 15 luglio 1998 fui contattato dai miei fratelli - figli della stessa madre - i quali non avevo mai visto e di cui esistenza ignoravo;

·         il 16 luglio 1998 andai per la prima volta ad Amsterdam; lo stesso giorno incontrai per la prima volta mio fratello Harry (Scott);

·         il 17 luglio 1998 incontrai per la prima volta i fratelli Richard e Geoffrey, il 15 agosto 1998 incontrai i fratelli Dale, Michael, Robert;

·         nel febbraio del 1999 mi rivelai ad altri per la prima volta cosí come sono;

·         nel settembre del 1999 insieme a mio fratello Harry andai a visitare la patria materna Yorkshire, Inghilterra, ed alcuni dei parenti nostri che ivi abitano;

·         nel diciembre del 1999 sono andato a vivere ad Amsterdam, dove mi faccio chiamare Bert, seconda sillabe sia di Roberto che di Alberto, ed abbreviazzione solita di tutte due nomi in lingue germaniche;

·         nel 2000 celebrai una messa privata nella cappella del Begijnhof, e nel agosto 2002 dopo un intervallo di diversi anni - ricominciai a celebrare pubblicamente la Messa secondo il rito tradizionale, in Amsterdam ed in altre localitá, sempre come volontario ; dallautunno 2006 fino ad oggidí celebro regolarmente messe private in una chiesa parrochiale amsterdamese, dove pure canto nella schola gregoriana e svolgo altre attivitá su base di volontariato (senza, peró, aver da fare collamminstrazione e col sito internet di essa, dal quale prendo le distanze);

·         il 6 agosto 2007, festa della Trasfigurazione dopo unassenza di dodici anni ho passato una settimana splendida a Roma, cittá della mia giovinezza ; cittá della mia crescita fisica, mentale e spirituale ; cittá dove ho studiato, lavorato, goduto, e sofferto ; cittá dove ho fatto delle amicizie indimenticabili ; cittá piú bella del mondo, la quale amo piú di qualsiasi altro posto ; cittá che mi manca tanto, (e la quale ho visitato di nuovo nel agosto 2009, maggio e nov. 2010, maggio e sett. 2011, giugno/luglio 2012, settembre 2015, ottobre 2016) ;

·         visto che nella Chiesa non ho unapostolato proprio, ma svolgo ruoli ceremoniali a pura base volontaria, passo il tempo libero facendo le cose che mi piacciono di piú : la ricerca genetica - genealogica , lopera ed i viaggi.

·         In maggio 2014, il laboratorio della societá FTDNA stabilí, tramite analisi precisa della mia dna, che sono geneticamente al 100 per cento europeo-settentrionale-occidentale: Le Isole Britanniche 35 %; Germania, Paesi Bassi, Francia 33%; Scandinavia 32%. Inoltre, nella primavera del 2016 grazie alla ricerca genetica compiuta dai laboratori delle societá FTDNA, 23andMe e AncestryDNA, e tramite un lungo lavoro personale di paragonare gli alberi genealogici delle persone che mi sono geneticamente apparentate, ho scoperto a quale familia mio padre naturale appartenese: la famiglia Jung, originaria di Siefersheim, Rheinland-Pfalz, Germania. Si tratta di uno di due fratelli, ambedue figli di Frank Casimir e Cornelia Anna Jung: ecco una foto delluomo, ora defunto, il quale é o mio padre, o mio zio.                             

___________________________________________________________________________

 

Casa | Indice | Lista dei cognomi | Indice dei nomi | Mia genitrice vera

 

  * Nel anno 1970 fu introdotto nella Chiesa Latina il nuovo ordine della messa, sulla base di cui sono sorte aberrazioni numerose, le quali di fatti hanno preso il posto dei riti nuovi ufficiali ; nel 1976 furono espressamente proibiti i riti antichi, e diversi sacerdoti, i quali osavana a continuare a celebrarli in pubblico, furono sospesi a divinis ; moltissimi sacerdoti, vescovi e cardinali sia a Roma, che altrove erano convinti che, dopo il decesso di papa Paolo VI, Cardinale Siri sarebbe stato eletto papa, ma nel sett 1978 fu eletto Cardinale Wojtyla ; nel 1984 la messa antica fu di nuovo ufficialmente tolerata ma sotto condizioni assai restrittive ; nel 1988 fu concesso un indulto piú generoso, permettendo la celebrazione della messa antica sotto condizioni piú ampie e favorevoli ; ma soltanto a partire da luglio 2007 é ufficialmente riconosciuto il diritto di celebrare la santa messa, i sacramenti e lo ufficio divino secondo i riti antichi dappertutto e senza condizioni, sebbene nella pratica rimanga difficile trovare un sacerdote capace di celebrare la messa antica, ed ancora piú difficile trovare parroci e consigli parrochiali disposti a permettere tale celebrazione dentro le mura della loro chiesa.